Vodafone all’estero: un passaporto poco intelligente

Da un paio di mesi, scaduto il contratto di abbonamento precedente e in attesa dell’arrivo dell’iPhone 7, sono tornato a Vodafone. In teoria l’offerta non è male, 7 euro ogni 28 giorni, con inclusi 1000 minuti di conversazioni e 3 GB di traffico internet 4G.

In realtà i costi mensili sono più alti: non ci sono SMS inclusi nell’offerta — solo quando non li hai ti rendi conto di quante persone li usano ancora — e ogni SMS costa ben 0.199 euro. Ad agosto solo di SMS ho speso quasi 7.50 euro, più del costo mensile del mio piano.

C’è poi da aggiungere Vodafone Exclusive, indispensabile per usare il cellulare come hotspot, e sono altri 1.90 euro al mese (del resto l’unica alternativa è spendere 4 euro al giorno ogni volta che si usa il telefono come hotspot).

Insomma, alla fine l’offerta Vodafone mi costa quasi quanto l’abbonamento precedente, e senza nemmeno avere il cellulare incluso nel prezzo. Ma questo è il meno, le condizioni del contratto sono (abbastanza) chiare e ne ero consapevole al momento della sottoscrizione.

All’estero però è tutta un’altra cosa. La mia offerta comprende Smart Passport (Passaporto Intelligente, il solito itanglese senza senso) con il quale, come recita lo slogan sul sito di Vodafone, si hanno “Chiamate, SMS ed Internet incluso in Europa e nel resto del mondo”. Più specificatamente,

Con Smart Passport hai minuti, SMS e Internet per comunicare all’estero.
In Europa e USA hai 60 minuti (30 minuti in entrata e 30 in uscita), 60 SMS e 200MB a 3 euro al giorno, solo in caso di utilizzo. Al termine dei 200MB navighi fino a 1GB al giorno a 2 euro ogni 100MB.

Giorni fa sono stato ad una conferenza in Germania e ovviamente ho usato Smart Passport. Vodafone è presente anche in Germania, mi sembrava naturale selezionarla come operatore di rete ed usare poi il telefono senza troppi pensieri. Mentre facevo colazione ho scritto un SMS (a mio padre, a 85 anni è già tanto che usi agevolmente il cellulare) e ho dato una occhiata alla posta elettronica.

Bamm! Vodafone mi conferma che ho pagato 3 euro per Smart Passport ma subito dopo mi avvisa che sto usando una connessione internet non inclusa nell’offerta.

Apro l’app My Vodafone e controllo. Come previsto, al momento dell’invio dell’SMS Vodafone mi ha addebitato i 3 euro per Smart Passport, ma subito dopo anche altri 6 euro per Internet da Tablet/PC (Figura 1). Ma come, l’iPad è nella borsa e sto usando solo il telefono, i 3 euro giornalieri per Smart Passport non comprendono anche 200 MB di traffico internet? Un veloce controllo con l’app lo conferma (Figura 2).

Figura 1.

Figura 1.

Figura 2.

Figura 2.

Ok, ci penserò al ritorno. Intanto per evitare problemi faccio una ricarica piccola, solo 10 euro per compensare quello che mi è stato tolto (anni fa dopo aver esaurito il credito a causa di una telefonata troppo lunga, dovetti aspettare 24 ore dopo il pagamento online per poter usare di nuovo il telefono).

Il giorno dopo lo stesso. Evito di mandare SMS e Vodafone mi addebita solo sei euro, alla faccia del Passaporto Intelligente.

Tornato in Italia vado sul sito di Vodafone per cercare di capire cos’è successo. C’è la chat, perché non provare con quella invece di telefonare? Probabilmente si scuseranno per l’errore e tutto finirà lì, magari con la restituzione del maltolto.

Illuso.

Il dialogo in chat va avanti per una mezz’ora ed è decisamente surreale. Chi vuole può leggerne la trascrizione integrale alla fine del post. In pratica, secondo il Vodafone Assistant (chiamarlo semplcemente Assistente Vodafone non fa fine), “le connessioni in web non sono mai comprese nella smart passport”, forse [forse?] ho usato il telefono come hotspot, per aver diritto a Smart Passport avrei dovuto scegliere l’APN “mobile.vodafone.it” e non “web.vodafone.it” [in Germania?].

Dimenticavo, il mio Assistente afferma persino che l’APN “mobile.vodafone.it” è usato dalle app, mentre il browser web non è una app [!?] e usa l’APN “web.vodafone.it” (in realtà non è nemmeno quello, bensì “web.omnitel.it”, a ricordarci l’origine di Vodafone).

Inutile far presente che non ho usato il telefono come hotspot, che il web fa parte della rete internet e che comunque è assurdo che all’estero, dopo aver scelto lo stesso operatore che si ha il patria, ci si debba districare fra APN buoni e cattivi.

È un dialogo fra sordi, non riesco nemmeno ad immaginare cosa possa succedere al buon padre di famiglia, completamente a digiuno di reti e di computer, che provi a chiedere lumi via chat.

Naturalmente non spedirò un reclamo via raccomandata all’indirizzo che l’Assistente mi ha fornito per togliermi dai piedi. Molto meglio cercare un operatore meno intelligente ma più trasparente con i clienti.

Ciao ciao Vodafone.


Data d'inizio della chat: 09.16.16 10:07:40 AM CET

10:07:40 AM Vodafone : Benvenuto in chat Vodafone
10:07:40 AM Vodafone : Un operatore risponderà a breve
10:07:51 AM SABINO MAGGI  : Buongiorno
10:08:03 AM SABINO MAGGI  : La settimana scorsa sono stato in Germania
10:09:22 AM SABINO MAGGI  : Ho attivato il roaming con Vodafone.de per usare SmartPassport ma mi sono stati addebitati 6 euro al giorno invece dei tre che avrei dovuto pagare in Europa
10:10:05 AM SABINO MAGGI  : Inoltre ho mandato un SMS mentre avevo già attivato il roaming pagandolo TRE euro
10:11:22 AM Vodafone Assistant : mi puoi fornire il tuo numero?
10:11:44 AM SABINO MAGGI  : 340 9784146
10:13:27 AM Vodafone Assistant : hai pero usato la connessione web all'estero che costa 6 euro al giorno
10:13:32 AM Vodafone Assistant : non rientra nella passport
10:13:56 AM Vodafone Assistant : mentre mandando l'sms hai invece fatto partire l'addebito per quel giorno di smart passport
10:14:02 AM Vodafone Assistant : non vedo quindi anomalie
10:14:23 AM SABINO MAGGI  : Non capisco la differenza, io ho attivo SmartPassport per "Chiamate, SMS ed Internet incluso in Europa e nel resto del mondo"
10:14:40 AM SABINO MAGGI  : "Con Smart Passport hai minuti, SMS e Internet per comunicare all'estero.In Europa e USA hai 60 minuti (30 minuti in entrata e 30 in uscita), 60 SMS e 200MB a 3 euro al giorno, solo in caso di utilizzo. Al termine dei 200MB navighi fino a 1GB al giorno a 2 euro ogni 100MB."
10:14:50 AM Vodafone Assistant : le connessioni in web non sono mai comprese nella smart passport
10:14:54 AM SABINO MAGGI  : la Germania è in Europa o no?
10:15:05 AM Vodafone Assistant : cosi' come non sono comprese in italia nella tua special 1000
10:15:14 AM Vodafone Assistant : e hanno un costo di 6 euro al giorno
10:15:26 AM SABINO MAGGI  : mi faccia capire, internet comprende anche il web
10:15:43 AM SABINO MAGGI  : quali sono le connessioni internet comprese o no in SmartPassport?
10:15:45 AM Vodafone Assistant : puoi vedere anche qui:
10:15:46 AM Vodafone Assistant : http://www.vodafone.it/portal/Privati/Tariffe-e-Prodotti/Tariffe/Tariffe-Giornaliere-dall-estero
10:16:02 AM Vodafone Assistant : la promozione per web si chiama INTERNET PASSPORT
10:16:16 AM Vodafone Assistant : poi nei dettagli ti viene specificato il servizio
10:16:23 AM SABINO MAGGI  : Beh è una truffa.
10:16:30 AM Vodafone Assistant : perche'?
10:16:37 AM SABINO MAGGI  : Ripeto, ho SmartPassport attivo.
10:16:41 AM Vodafone Assistant : e' la stessa cosa in Italia Sabino
10:16:50 AM SABINO MAGGI  : La vostra informativa dice chiaramente
10:16:58 AM SABINO MAGGI  : "Con Smart Passport hai minuti, SMS e Internet per comunicare all'estero.In Europa e USA hai 60 minuti (30 minuti in entrata e 30 in uscita), 60 SMS e 200MB a 3 euro al giorno, solo in caso di utilizzo. Al termine dei 200MB navighi fino a 1GB al giorno a 2 euro ogni 100MB."
10:17:13 AM SABINO MAGGI  : e comprende anche internet
10:17:21 AM SABINO MAGGI  : e il web fa parte della rete internet
10:17:48 AM Vodafone Assistant : non e' cosi invece
10:17:55 AM Vodafone Assistant : ma non e' cosi nemmeno in italia
10:18:02 AM Vodafone Assistant : cona la tua special 1000
10:18:08 AM SABINO MAGGI  : se Vodafone considera la navigazione web non compresa nella rete internet, truffa i clienti con informative fasulle
10:18:27 AM Vodafone Assistant : se usi una connessione web, a meno che tu non abbia vodafone exclusive attiva, paghi 6 euro al giorno
10:19:05 AM SABINO MAGGI  : E allora mi spiega per favore che significa che SmartPassport comprende anche Internet?
10:20:03 AM Vodafone Assistant : internet inteso in navigazione con il telefonino in modalita' mobile
10:20:09 AM SABINO MAGGI  : A parte tutto io ho anche attiva Vodafone Exclusive
10:20:17 AM Vodafone Assistant : non per intenderci utilizzato come hotspo
10:20:21 AM Vodafone Assistant : hotspot
10:20:48 AM Vodafone Assistant : pero' vodafone exclusive ti include la navigazione web in italia
10:21:03 AM Vodafone Assistant : per l'estero vodafone exclusive non funziona
10:21:25 AM SABINO MAGGI  : non ho usato il telefono come hotspot, l'ho usato per navigare su internet dal telefono stesso
10:21:31 AM SABINO MAGGI  : ma stiamo scherzando?
10:21:57 AM Vodafone Assistant : io ti ho spiagato il perche' hai pagato, in quanto vedo questo tipo di connessioni
10:22:10 AM SABINO MAGGI  : MI faccia capire, mi ha scritto poco fa:
10:22:12 AM SABINO MAGGI  : "se usi una connessione web, a meno che tu non abbia vodafone exclusive attiva, paghi 6 euro al giorno"
10:22:26 AM Vodafone Assistant : secondo le mie procedura quindi, non vedo anomalie di tariffazione
10:22:36 AM SABINO MAGGI  : io Vodafone Exclusive ce l'ho, perché ho pagato 6 euro al giorno e non 3?
10:22:55 AM Vodafone Assistant : in italia si
10:23:13 AM Vodafone Assistant : all'estero invece ogni utilizzo dell ' APN  web
10:23:20 AM Vodafone Assistant : comporta una spesa di 6 euro al giorno
10:23:31 AM Vodafone Assistant : nel link che ti ho girato sopra
10:23:39 AM Vodafone Assistant : trovi le specifiche
10:24:40 AM SABINO MAGGI  : Domanda: e allora come si fa a pagare 3 euro all'estero? Quali sono  le attività consentite sulla rete per utilizzare veramente SmartPassport?
10:25:51 AM Vodafone Assistant : tutte quelle connessioni che avvengono utilizzando l'APN ; mobile.vodafone.it
10:26:07 AM Vodafone Assistant : che sono piu' o meno tutte le app dei telefonini
10:26:19 AM Vodafone Assistant : se mi dici che il naviagatore invece ha utilizzato il web
10:26:34 AM Vodafone Assistant : evidentemente nelle impostazioni del telefono e' impostato cosi'
10:26:43 AM SABINO MAGGI  : Quindi se uso una app uso l'APN mobile.vodafone.it
10:26:59 AM Vodafone Assistant : qui pero' bisogna sentire l'assistenza dellacasa costruttrice perche' usa questo tipo di connessioni
10:27:13 AM Vodafone Assistant : a meno che il tuo navigatore e' esterno al telefono
10:27:26 AM Vodafone Assistant : allora e' normale che collegandolo in wifi si usi la connessione web
10:27:29 AM SABINO MAGGI  : Se uso il browser passo ad un'altro APN e scattano i 6 euro
10:27:57 AM SABINO MAGGI  : RIPETO: ho usato il browser del telefono, non l'ho usato come hotspot
10:28:56 AM Vodafone Assistant : ok
10:29:23 AM Vodafone Assistant : allora se vuoi avere maggiori dettagli del perche' e' avvenuta una connessione web
10:29:24 AM SABINO MAGGI  : Comunque grazie delle informazioni, domani potrà rileggersi questa conversazione sul mio blog. Queste condizioni sono veramente surreali. Da scappare al più presto verso altri operatori.
10:29:34 AM SABINO MAGGI  : Buona giornata
10:29:39 AM Vodafone Assistant : bisogna chiederlo al produttore del telefono
10:29:59 AM SABINO MAGGI  : Ma che dice? Ma sta scherzando?
10:30:14 AM Vodafone Assistant : credo di averti spiegato a sufficienza il perche' della tariffazione
10:30:27 AM SABINO MAGGI  : Il produttore dle telefono usa un operativo standard, android in questo caso.
10:30:56 AM SABINO MAGGI  : E non mi è mai successo con l'operatore precedente.
10:30:57 AM Vodafone Assistant : le connessioni le puoi vedere anche tu qui sul sito
10:31:18 AM Vodafone Assistant : e vedrai che sono tutte in web
10:31:30 AM Vodafone Assistant :  posso aiutarti in qualcos' altro?
10:31:46 AM SABINO MAGGI  : Il web è un sotto insieme dei servizi internet
10:32:16 AM SABINO MAGGI  : quindi se scrivete che dall'estero pago 3 euro per la connessione internet, significa che posso usare anche il web
10:32:21 AM Vodafone Assistant : web intendo utilizzando APN web
10:32:45 AM SABINO MAGGI  : se le vostre condizioni sono diverse, ripeto che è una truffa per i clienti
10:33:14 AM SABINO MAGGI  : se un cliente esperto come me ci cade, figuriamo il cliente normale che di queste cose capisce poco o nulla
10:34:16 AM SABINO MAGGI  : e comunque questi dettagli dovrebbero essere specificat nell'informativa di SmartPassport, non sepolti in una pagina web raggiungibile con difficoltà
10:36:10 AM SABINO MAGGI  : Infine, rimane aperta la questione che, dopo aver pagato 6 euro per la connessione giornaliera, mi avete addebitao ben 3 euro per UN SMS
10:37:32 AM Vodafone Assistant : perche' e' dovuto alla tarifazione di smart passport
10:37:42 AM Vodafone Assistant : sono due tariffazioni separate
10:38:36 AM SABINO MAGGI  : Cioè io mando un SMS e mi viene attivato SmartPassport
10:39:07 AM SABINO MAGGI  : poi navigo sul web usando l'APN automatico che mi fornisce Vodafone tedesca, e scattano i 6 euro
10:39:08 AM Vodafone Assistant : si
10:39:12 AM Vodafone Assistant : esatto
10:39:29 AM SABINO MAGGI  : intanto sono andato a leggere la pagina web di cui mi ha fornito il link
10:40:06 AM SABINO MAGGI  : C'è scritto nelle FAQ:
10:40:22 AM SABINO MAGGI  : Domanda: È possibile utilizzare lo smartphone come modem (Tethering)?
10:40:28 AM SABINO MAGGI  : Risposta: NO, il traffico dati incluso in Smart Passport non è utilizzabile con APN web.vodafone.it.
10:40:49 AM SABINO MAGGI  : Ok, ma non c'è scritto da nessuna parte l'APN che è possibile utilizzare
10:40:55 AM Vodafone Assistant : e' quello che ti ho scritto io
10:41:01 AM SABINO MAGGI  : con SmartPassport
10:41:11 AM Vodafone Assistant : l'unico altro APN utilizabile e': mobile.vodafone.it
10:41:23 AM Vodafone Assistant : non esistono altri APN su rete vodafone
10:41:32 AM Vodafone Assistant : e sono i due che trovi sul tuo telefono
10:41:42 AM SABINO MAGGI  : Mi dica per favore dove c'è scritta chiaramente questa informazione
10:42:08 AM SABINO MAGGI  : sulla pagina web di informazioen del servizio SmartPassport
10:42:38 AM Vodafone Assistant : ma non c'e' bisgno a mio avviso di scriverla, perche' sono impostazioni che gia' valgono sulla rete italiana
10:42:59 AM SABINO MAGGI  : Mi scusi ma ha mai usato il cellulare all'estero?
10:43:03 AM Vodafone Assistant : quindi credo sia piu' importasnte scrivere cosa non rientra rispetto a quello che rientra gia'
10:43:15 AM Vodafone Assistant : avendo gia' un offerta in italia
10:43:35 AM Vodafone Assistant : in ogni caso se rietiene che non sia  specificata bene la tariffa
10:43:47 AM SABINO MAGGI  : Uno va fuori, cerca l'operatore equivalente al proprio in Italia e si si connette alla rete mobile
10:43:53 AM Vodafone Assistant : puoi scrivere a vodafone
10:44:11 AM Vodafone Assistant : ti do l'indirizzo per questo tipo di lamentele e/o suggeirmenti
10:44:16 AM SABINO MAGGI  : secondo lei ha modo e capacità per distinguere far un APN e l'altro?
10:44:24 AM Vodafone Assistant : VODAFONE , casella postale 190 - 10015 IVREA
10:44:30 AM Vodafone Assistant : (TO)
10:44:44 AM Vodafone Assistant : io oltre non riesco a fornirti supporto
10:44:50 AM SABINO MAGGI  : non ci ho pensato io stesso che sono pratico di queste cose, figuriamoci il cliente medio
10:45:05 AM Vodafone Assistant : e se non altre richieste ho altri clienti che sono in attesa della mia assistenza
10:45:17 AM SABINO MAGGI  : Ok, grazie delle informazioni
10:45:23 AM SABINO MAGGI  : buona giornata
10:46:03 AM SABINO MAGGI  : SABINO MAGGI  ha cliccato sul pulsante "Invia Trascrizione"
10:46:04 AM Vodafone Assistant : Ti ricordo che Cliccando su “Termina chat” potrai esprimere la tua opinione su quanto hai gradito il supporto che ti ho fornito, per me e` molto importante ricevere la tua risposta!
10:46:17 AM SABINO MAGGI  : SABINO MAGGI  ha richiesto la trascrizione al termine della chat



Saluti,
Vodafone Italia
Tagged with: , , ,
Pubblicato su tecnologia

Dove ti porta il cuore

Sono riuscito a passare il sabato a Colonia senza imbattermi in nessun folle inseguimento di qualche criminale. Strano, a giudicare dal telefilm più famoso ambientato nella città Renana, queste corse di auto sono cose di ordinaria amministrazione, anche in pieno centro.

Nella zona commerciale nei pressi del Duomo mi sono imbattuto però in un Media Markt, l’equivalente dei nostri Media World. Potevo evitare di fare una visitina?

Niente da dire, sono la copia esatta dei Media World nostrani, del resto l’origine è quella.

E proprio come a Media World, i tavoli con i prodotti Apple sono pieni di curiosi, che provano per delle mezz’ore i prodotti della mela.

Poi ti giri e vedi padri di famiglia perplessi sull’acquisto di un Surface Microsoft. Oppure lo stand della Samsung, desolatamente vuoto.

Si può comandare al proprio cuore?

Media Markt Colonia: lo stand della Apple

Media Markt Colonia: lo stand della Microsoft

Media Markt Colonia: lo stand della Samsung

Tagged with: , , ,
Pubblicato su hardware

Router da mare

Quest’anno, per la connessione alla rete dal mare, ho utilizzato il router portatile PocketCube 4G LTE, in offerta da Tre ad appena 5 euro al mese con contratto biennale (purtroppo la promozione è finita).

Veramente un bell’oggettino: base/alimentatore inseribile direttamente in una presa elettrica e router LTE vero e proprio separato e collegato in modo sicuro alla base tramite un magnete molto potente. Il router sta normalmente sulla base, ma può essere facilmente rimosso e portato in giro, una presa micro-USB ne permette la ricarica in mobilità. Un prodotto di Huawei, ormai una delle migliori aziende di elettronica a livello mondiale, su specifiche di Tre Italia.

Ma ancora più spettacolare è stata l’offerta. Con i 5 euro mensili ho ottenuto ben 1 GB di traffico al giorno, e traffico illimitato nelle ore notturne. Un salto impressionante anche rispetto a solo 2-3 anni fa, quando si poteva avere uno o due GB al mese, non certo al giorno. Penso alla prima volta in assoluto in cui ho usato la rete al mare, nemmeno troppi anni fa: un centinaio di MB (credo alla settimana se non al mese) sotto rete GPRS, lenta anche solo per leggere la posta elettronica.

Tutto bene, allora? Devo ammettere che quando c’era banda la connessione è sempre stata ottima: Netflix si vedeva bene e senza scatti, anche l’attesa iniziale era ridotta, quasi come a casa con la fibra ottica. Nessun problema, naturalmente, per la posta elettronica e la navigazione sul web o per scaricare il quotidiano in versione elettronica.

Purtroppo la banda disponibile sotto rete Tre non era sempre adeguata. Il sabato e la domenica il router si sedeva e diventava quasi inutilizzabile per tutto il giorno, chiaramente la banda offerta nella mia zona dal gestore non era sufficiente a gestire l’affollamento del week-end.

A onor del vero, la stessa cosa succedeva anche gli anni passati con i router e gli operatori che ho provato nel corso del tempo, ma forse quest’anno è andata peggio. O forse sono le aspettative che si sono alzate.

Tutto sommato un problema minore, almeno per me che non avevo bisogno di usare il router per lavorare, e di cui ero consapevole anche prima di sottoscrivere il contratto. In fondo mi piace fare una pausa ogni tanto, lasciar perdere per qualche ora i miei gadget elettronici e godermi l’isolamento, leggere un libro o fare una passeggiata.

Però forse una revisione della rete, soprattutto ora che Tre e Wind diventano una realtà unica, non sarebbe male: non è affatto detto che tutti i clienti la pensino come me. O che non abbiano bisogno di usare il proprio router per cose serie anche in vacanza.

Tagged with: , , ,
Pubblicato su hardware

Connettore vo cercando

Siamo ancora lontani dalla fine dell’anno ed è difficile assegnare già da oggi la palma di post più cretino del 2016. Ma Passare da Apple a Google di Elliot Jay Stocks finirà di sicuro molto in alto nella mia lista personale.

Ma perché il signor Stocks, ex direttore creativo (qualunque cosa significhi) di Adobe, ha deciso di fare il grande salto?

Perché Apple non innova più, perché ha perso la scintilla della creatività. E perché nel frattempo il software di Google, Android e le applicazioni correlate, è migliorato tanto da superare i corrispettivi di iOS.

Yawn. Sbadiglio.

Peggio, non solo Apple non innova, ma sbaglia a rimuovere il jack audio dai prossimi iPhone.

Questa l’ho già sentita. Secondo il signor “Azioni” e i suoi tanti predecessori, dal 1984 in poi Apple va sempre controcorrente e non fa altro che sbagliare.

Ricordate? Nel 1984 fece rumore la scelta di usare per il Macintosh i floppy disk da 3 pollici e mezzo invece di quelli da 5 pollici (e un quarto) dei concorrenti. Un gravissimo errore secondo tanti commentatori, tanto grave che dopo cinque o sei  anni nessuno usava più i floppy flosci da 5 pollici e un quarto.

Altro grave errore alla fine degli anni ’90, quando Apple decise di eliminare del tutto il lettore di floppy dai suoi primi iMac G3 e di inserire un unico connettore USB tuttofare al posto delle varie porte, parallela, seriale, ADB, e compagnia bella, ognuna con il suo cavetto specifico, le sue idiosincrasie, i suoi driver. I giornalisti delle varie riviste per PC si stracciavano le vesti, predicendo un futuro nerissimo per Apple. Il “floppy-disk non morirà mai”, dicevano. Infatti.

Più recentemente, perfino la semplice transizione dal connettore a 30 pin a quello Lightning sui dispositivi mobili — iPhone, iPad, iPod — è stata aspramente criticata. Dai commentatori, naturalmente. Ma mentre i giornalisti scrivevano, gli utenti riuscivano finalmente ad infilare un cavo senza doversi preoccupare di cercare il verso giusto.

È comunque il signor Stocks non sa che Apple arriverà tardi. Il jack audio non c’è già più sull’ultimo Motorola Moto Z, uno smartphone Android di alto livello che usa il connettore USB-C al posto del jack audio. Si può veramente credere che tutto ciò venga fatto solo per poter ridurre ulteriormente lo spessore dei dispositivi?

Due parole su Android. Secondo il signor Stocks, non solo Apple non innova e gli toglie pure il jack audio, ma intanto Android è diventato perfino migliore di iOS. Certo, anche per lui la frammentazione di Android non aiuta, Google ha appena presentato Android 7.0 ma la maggior parte degli utenti è ancora ferma alla versione 5 (e tanti perfino alla 4). 

Sarà anche vero che Android migliora, ma i suoi utenti non se ne possono accorgere. A meno di non buttare lo smartphone dell’anno scorso e comprarne uno nuovo. Ma solo il prossimo anno, quando qualcuno arriverà finalmente con Android 7 installato.

Però, scopertona!, ci sono i Nexus, che sono prodotti direttamente da Google e che quindi ricevono immediatamente gli aggiornamenti.
Vero. Peccato che i Nexus costituiscano una quota infima degli smartphone con Android e che vengano prodotti un anno da HTC, un altro da Samsung, poi da LG, Motorola, Huawei, Asus. Ottime aziende, non c’è che dire, ma sostenere che con i Nexus Google controlla sia il software che l’hardware dei suoi dispositivi, mentre cambia produttore ogni anno, mi sembra un po’ grossa.

Anche per il signor “Azioni”.

Tagged with: , , , , , , , ,
Pubblicato su hardware

Golf a rischio

È un periodaccio per la Volkswagen. Prima il dieselgate, lo scandalo delle emissioni truccate dei motori diesel, esploso un anno fa negli USA e che costerà all’azienda di Wolfsburg almeno 15 miliardi (!) di dollari di multe e rimborsi ai consumatori statunitensi (ma non a quelli europei, la Commissione Europea come al solito, forte con i deboli ma debolissima con i forti ha deciso di non perseguire la Volkswagen).

Poi la pubblicazione dell’esistenza di una falla nel sistema di accensione, che consente di mettere in moto da remoto le auto del gruppo costruite a partire dal 1995 anche se non si dispone del telecomando con chip RFID che in teoria dovrebbe proteggere l’auto dalle attenzioni dei malintenzionati.

Ora la scoperta di una grave vulnerabilità del sistema di sblocco della serratura. Un semplice congegno elettronico da 40 dollari, costruito utilizzando il diffusissimo micro-controller Arduino, permette di clonare il telecomando ed aprire a distanza la serratura delle Volkswagen, Audi, Seat, Skoda, costruite negli ultimi quindici anni. Fanno circa 100 milioni di auto a rischio.

La Volkswager ha fatto di tutto per evitare che questi problemi venissero resi pubblici, arrivando persino a perseguire legalmente i ricercatori che hanno scoperto le falle nei sui sistemi di sicurezza. Meglio nascondere la testa sotto la sabbia che tutelare i clienti cercando di risolvere il problema.

Intanto i veri cattivi probabilmente usano già queste tecniche per rubare le auto di alto livello del gruppo. Oppure per rubare oggetti di valore senza lasciare tracce. Ci sono i video che lo dimostrano: la polizia non ci si raccapezza, le assicurazioni non pagano, i danneggiati vengono considerati dei truffatori in cerca di un finto risarcimento.

Soluzioni? Una sola, proposta dagli stessi ricercatori che hanno scoperto le falle di sicurezza: usare la serratura meccanica. Come facevo a fine anni settanta con la 500 (quella vera) di mia madre.

Tagged with: , ,
Pubblicato su software
Informativa
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o su qualunque altro elemento o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Follow MelaBit on WordPress.com
Categorie
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: