Ma lo Shuttle Columbia si poteva salvare?

Pocket mi ha inviato ieri il link a questo articolo sul disastro dello Space Shuttle Columbia del 2003, pubblicato da poco su Ars Technica:
L’audace piano di salvataggio che avrebbe potuto salvare lo Shuttle Columbia.

Una lettura interessantissima e l’inglese mi sembra abbastanza scorrevole da non essere un problema insormontabile.

Già che siamo in tema, guardatevi anche la dimostrazione effettuata da Richard Feynman, componente della Commissione Rogers che investigava sulle cause dell’esplosione dello Shuttle Challenger nel 1986.

Il grande fisico teorico, uno dei maggiori scienziati di tutti i tempi e premio Nobel per la Fisica nel 1965, dimostrò in quella seduta che lo Shuttle si era disintegrato a causa della rottura di un anello di gomma (o-ring) da pochi centesimi di dollaro.

In fase di progettazione era stato deciso, per risparmiare, di usare un solo o-ring per ogni giunto del circuito del motore a combustibile solido. Ma il freddo eccessivo dei giorni prima del lancio aveva reso gli o-ring troppo rigidi, causando una perdita di combustibile e l’esplosione del Columbia.

La stupidità della burocrazia e di certo management non ha confini.


Post Scriptum. La Commissione Rogers non accettò la tesi di Feynman, considerandola troppo dannosa per la NASA. Dopo che Feynman minacciò di non firmare il rapporto finale, le sue conclusioni vennero inserite in una appendice separata, diventando una analisi fondamentale sull’affidabilità dello Space Shuttle e dei sistemi complessi in generale.

Advertisements
Tagged with: , , ,
Pubblicato su scienza, tecnologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informativa
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o su qualunque altro elemento o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Follow MelaBit on WordPress.com
Categorie
Archivi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: