L’università italiana è anche questo: dottori in fotocopie

La vicenda di Schettino all’università ha risvegliato ricordi ormai sopiti da tempo. Piccole cose, ma significative per dare un’idea delle magagne diffuse del sistema.

Alla fine degli anni ’80 venne scoperto un nuovo tipo di materiali promettenti, detti superconduttori ad alta temperatura critica.

All’epoca ero appena tornato in Italia con un contratto di alcuni mesi presso una università, per implementare la tecnologia imparata durante il mio soggiorno all’estero.

Un giorno, mentre andavo in laboratorio, incrociai due tesiste nervosissime che stavano accatastando decine di faldoni nel corridoio.
Il loro professore aveva deciso che avrebbero dovuto fotocopiare – in triplice copia! [*] – tutti gli articoli pubblicati fino ad allora sull’argomento dei superconduttori ad alta temperatura critica. L’argomento era caldissimo e in pochi mesi erano stati pubblicati centinaia di articoli sull’argomento.

Quella fu, più o meno, tutta la loro tesi di laurea: schiavizzate da un professore inetto a fare un lavoro di segreteria, invece che una attività di ricerca seria su un argomento di punta. Ma il loro professore aveva solo manie classificatorie, purtroppo le idee latitavano.

Il lavoro fu premiato con un sacco di punti, una ventina, aggiunti al voto di laurea, un do ut des molto conveniente.

I faldoni pieni di articoli sono diventati inutili dopo pochi mesi.


[*] Una copia per ciascuno dei suoi due uffici universitari e una per casa sua.

Advertisements
Tagged with:
Pubblicato su scienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informativa
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o su qualunque altro elemento o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Follow MelaBit on WordPress.com
Categorie
Archivi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: