iWatch per deficienti

Il magnetismo è uno dei principali fenomeni fisici. Ha permesso ai nostri antenati di orientarsi con la bussola ed oggi fa funzionare i motori elettrici e gli altoparlanti o consente ai medici di guardare all’interno del nostro corpo.

Ma l’applicazione più impensabile del magnetismo in cui mi sia mai imbattuto è mostrata in questo video su YouTube: usare due potenti magneti per distruggere con una forza di 300 chilogrammi un iWatch in oro 18 carati da undicimila euro.

Di sicuro non c’è niente di più divertente da fare, in un pomeriggio di pioggia, per dei ricchi sfaccendati in cerca di qualche milione di visualizzazioni su YouTube.

Magari dopo avere finito di sfogliare Physics For Dummies?1, la Fisica per i Deficienti.


  1. La Wiley pubblica da anni la serie di volumi For Dummies, introduzioni semplificate ma molto dettagliate ed accurate (una cosa in cui gli americani sono maestri) ad un determinato argomento. 
Annunci
Tagged with: ,
Pubblicato su scienza
6 comments on “iWatch per deficienti
  1. frix ha detto:

    Magari dopo avere finito di sfogliare Physics For Dummies?1, la Fisica per i Deficienti.

    Se alludi al libro di Holzner: cellò

    ho-vinto-quacchecosa?

    Mi piace

  2. Sabino Maggi ha detto:

    Si proprio quello. Però voglio chiarire che non ho niente contro quel libro né tanto meno contro la serie, che è fatta benissimo come ho scritto nella nota. Era solo un artificio per concludere il post, con una traduzione un po’ forzata del titolo del libro.
    Il fatto di fondo è che mi sembra da veri idioti comprare un iWatch da 10.000 dollari, o anche un iPhone o qualunque altro oggetto, per distruggerlo subito dopo e solo per avere dei click su YouTube (infatti è già la seconda volta che ne parlo qui sul blog). È un fatto di rispetto non solo verso chi non arriva a fine mese (che è forse una cosa un po’ generica ed anche populista), ma anche verso chi ha lavorato a progettare e a realizzare l’oggetto in questione, che non merita che il suo lavoro venga messo alla berlina in questo modo.

    Mi piace

  3. Mr.Frost ha detto:

    La madre dei deficienti… E ovviamente avranno raccattato un sacco di like. Sono cose, però, che ormai mi lasciano allibito per un paio di secondi. Poi mi guardo intorno, e trovo “audience” per questi individui a bizzeffe, purtroppo… :-/

    Mi piace

  4. frix ha detto:

    Troppe madri dovrebbero evitare…

    beh, probabilmente più sono deficienti e più si divertono nel non evitare di evitare 🙂
    D’altra parte come dar loro torto?
    Se, poi, è vero che il non avere troppi pensieri aiuta a non evitare … 😀

    Epperò ci saranno anche i padri, no? E quelli come sono?
    Lo dico chiaramente perché sennò qualcuno dei soggetti — magari imparentato in qualche modo con le madri in questione — potrebbe dire che questo è un blog dove si discrimina…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informativa
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o su qualunque altro elemento o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Follow MelaBit on WordPress.com
Categorie
Archivi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: