Come usare Skype Web con Safari e Firefox

Uso pochissimo Skype, per comunicare o condividere file con amici o colleghi preferisco di gran lunga usare Slack. Per cui, quando ho letto che la nuova versione di Skype utilizzabile via browser rilasciata la settima scorsa supportava solo Edge e Google Chrome — rispettivamente il nuovo browser Microsoft che l’azienda di Seattle cerca disperatamente di far usare a qualcuno e il browser dominante con il quale non si può non fare i conti — ho scrollato le spalle e sono passato ad altro.

Ma dopo aver perso tutta la mattina per far funzionare di nuovo la mia installazione di Office per Mac dopo un banale crash di Excel, ho il dente avvelenato con Microsoft. E quando mi è capitata di nuovo sotto sgli occhi la notizia dell’incompatibilità di Skype Web anche con browser molto diffusi come Firefox o Safari, ho voluto provare di persona. E in effetti, se si prova ad aprire Skype Web con uno di questi browser, si ottiene l’ormai ben nota schermata di “Browser not supported”.


Fig. 1. Accesso a Skype Web “visto” da Safari.


Fig. 2. Skype Web “visto” da Firefox.

Sembra si essere tornati ai tempi dei siti “Ottimizzati per Internet Explorer”, che più che ottimizzati erano solo codificati in modo sciatto.

E proprio come succedeva ai tempi del famigerato Internet Explorer, con un trucco semplicissimo è possibile rendere Safari o Firefox (ma di sicuro anche Opera o qualunque altro browser moderno) pienamente compatibili con la versione web di Skype.

Il trucco è banale, basta accedere a Skype Web fingendo di usare Edge o Chrome. La chiave di tutto sta nello User Agent, una stringa di testo che il browser invia al server ogni volta che accede ad una pagina web, che contiene fra l’altro il nome e la versione del browser e del sistema operativo in uso.

Lo User Agent della mia versione di Safari per macOS è

Mozilla/5.0 (Macintosh; Intel Mac OS X 10_14_3) AppleWebKit/605.1.15 (KHTML, like Gecko) Version/12.0.3 Safari/605.1.15

mentre quello di Firefox è

Mozilla/5.0 (Macintosh; Intel Mac OS X 10.14; rv:65.0) Gecko/20100101 Firefox/65.0

Lo User Agent inviato dal browser non è scolpito nel marmo, anzi si può modificare piuttosto facilmente, ed è proprio quello che faremo per accedere a Skype Web da un browser non supportato.

Safari

Per modificare lo User Agent in Safari bisogna prima di tutto selezionare le Preferenze del browser, cliccare sul pannello Avanzate e attivare l’opzione Mostra il menu Sviluppo nella barra dei menu.


Fig. 3. Preferenze avanzate di Safari.

Una volta tornati alla finestra principale del browser, si clicca sulla nuova voce di menu Sviluppo, poi su User Agent per selezionare infine nella lista che compare Google Chrome o Microsoft Edge. Se ora si prova ad accedere a Skype Web, al posto dell’avviso “Browser not supported” compare la solita finestra di login della Microsoft, basta inserire i propri dati ed è fatta.



Fig. 4. Ora Skype Web è accessibile da Safari.

Firefox

Per modificare lo User Agent in Firefox non è possibile utilizzare le funzioni native del browser e quindi il processo è leggermente più complicato. Ma Firefox ha add-on per (quasi) tutto, e fra questi gli add-on che modificano lo User Agent non mancano di certo.

Io uso User-Agent Switcher che funziona senza problemi ed è molto configurabile (fin troppo!), ma qualunque add-on analogo va altrettanto bene. Una volta installato User-Agent Switcher, sulla barra principale di Firefox compare l’icona di un omino con il cappello, basta cliccarci sopra per far comparire una lunghissima(!) lista di User Agent fra cui scegliere.


Fig. 5. La lista, fin troppo dettagliata, di User Agent supportati da User-Agent Switcher.

A questo punto basta selezionare lo User Agent di una delle ultime versioni di Edge o di Chrome e cliccare su Apply. Se ora si prova ad accedere a Skype Web, ci si troverà davanti la finestra di login della Microsoft e, come già visto per Safari, una volta inseriti i propri dati si potrà usare Skype Web anche con Firefox.


Fig. 6. Ora Skype Web è accessibile anche da Firefox.

Conclusioni

Rendere una applicazione web compatibile solo con alcuni browser è una mossa incomprensibile, anche perché taglia fuori una fetta più o meno larga di utenti del web.1

Ma una volta risolto il problema della compatibilità di Skype Web con i browser non supportati ufficialmente da Microsoft, rimane il problema di fondo: ha senso continuare ad usare un programma come Skype che, se agli inizi era un prodotto innovativo, una volta passato nelle grinfie di Microsoft è peggiorato visibilmente, diventando ad ogni nuova iterazione sempre più grosso, pesante e poco pratico? Le alternative ci sono, perché non provare a cambiare?


  1. Ancora meno comprensibile è che si possa aggirare il blocco così facilmente, non posso credere che gli sviluppatori Microsoft non conoscano questi trucchi banali. 
Annunci
Tagged with: , , , , , , ,
Pubblicato su software
8 comments on “Come usare Skype Web con Safari e Firefox
  1. Paolo ha detto:

    Hai provato tutte le funzioni? Scambio file, chat audio, video…
    Credo ci siano problemi soprattutto per le ultime 2. Nel tal caso non è tanto irragionevole bloccare un browser se non è in grado di supportare tutte le funzioni importanti di quel software.

    Mi piace

    • Sabino Maggi ha detto:

      Hai provato tutte le funzioni? Scambio file, chat audio, video… Credo ci siano problemi soprattutto per le ultime 2.

      Perché le chat audio/video funzionano su Skype desktop? 🤣
      Nella mia esperienza (piuttosto limitata per fortuna) con le chat multimediali di Skype, ho avuto quasi sempre problemi con il video e anche l’audio spesso è traballante. Sullo scambio di file stendiamo un pietoso velo, trovo vergognoso che se scambio un file che tengo temporaneamente sul Desktop, devo lascialo per forza lì almeno finché l’interlocutore non lo scarica…

      Detto questo, su Safari lo scambio di file funziona, gli sms pure. Non ho provato con Firefox, ma sono sicuro che non ci siano problemi.
      Su Safari invece non funziona il microfono e la videocamera, per cui niente chat con la versione web di Skype.
      Ma su Firefox il microfono e la videocamera funzionano perfettamente, per cui non è questo il problema.

      Nel tal caso non è tanto irragionevole bloccare un browser se non è in grado di supportare tutte le funzioni importanti di quel software.

      Mi dispiace dirlo, ma ti sbagli. Se gli sviluppatori di Skype seguissero gli standard attuali del web (cioè HTML5), la versione web di Skype potrebbe funzionare senza problemi su tutti i browser, supportando al 100% tutte le funzioni che definisci “importanti” di Skype.
      Se non lo fanno non è questione di “capacità” del browser. È solo sloppyness o, peggio, desiderio di forzare gli utenti a usare un particolare tipo di browser, alla faccia degli standard e del web aperto.

      Mi piace

      • Paolo ha detto:

        Non basta che Microsoft segua gli standard attuali, serve pure che i browser li implementino e con Safari Apple non è tanto veloce a implementare quello che non le interessa. WebRTC (che immagino sia usato per l’audio/video) è stato implementato in ritardo e in maniera incompleta rispetto a Chrome (per fare un esempio). Vedi questo post di oggi https://webkit.org/blog/8672/on-the-road-to-webrtc-1-0-including-vp8/

        Mi piace

        • Sabino Maggi ha detto:

          Francamente non capisco il nesso. Primo perché Safari e Firefox sono tagliati fuori dal poter accedere a Skype Web a prescindere da quello che possono o non possono fare.
          Anche ammesso che Microsoft abbia usato WebRTC per l’audio/video e che Safari non lo supporti appieno, perché non permettere agli utenti di Safari di usare le altre funzioni di Skyper Web? Inoltre in Firefox l’audio e il video funziona, ma Skype Web non lo supporta lo stesso.
          Secondo, se con un semplice spoofing dello User Agent si può entrare in Skype Web anche con i browser non supportati ed usare la web app anche se non al 100% (Safari), significa che il blocco non è “tecnico” ma diciamo così “politico”.

          Mi piace

  2. MailMaster C ha detto:

    Refuso nella prima riga: “condividere di file”.

    Piace a 1 persona

  3. kOoLiNuS ha detto:

    L’utente è pigro, pigrissimo e conterei sulle dita di una mano le persone che si sarebbero prese anche solo la briga di “pensare” che ci potesse essere una soluzione alla cosa. Figuriamoci poi operarsi per mettere in pratica qualcosa.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informativa
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o su qualunque altro elemento o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Follow Melabit on WordPress.com
Categorie
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: